Accomasso Lorenzo – Rocche dell’Annunziata Vigna Rocchette – Barolo DOCG – 2014 – Vino Rosso

Accomasso Lorenzo – Rocche dell’Annunziata Vigna Rocchette – Barolo DOCG – 2014 – Vino Rosso

Vino Rosso
Sapore: Ciliegia, Cedro, Tabacco, Erbe Essiccate, Liquirizia
Vitigni: Nebbiolo 100%
Gradazione: 14 %
Formato: 0,75 L

200.00

10 disponibili

piemonte
Spedizioni gratuite Spedizioni gratuite in Italia per ordini superiori a 150€
Pagamenti sicuri Pagamenti sicuri al 100%
Spedizioni gratuite Consegna veloce in 24/48 ore
Servizio clienti Servizio clienti +39 0575 52 70 87

Scheda tecnica

Produttore: Accomasso Lorenzo
Denominazione: Barolo DOCG
Paese: italia
Regione: Piemonte
Formato: 0,75 L
Vitigni: Nebbiolo 100%
Da agricoltura: Tradizionale
Sapore: Ciliegia, Cedro, Tabacco, Erbe Essiccate, Liquirizia
Affinamento: 5 Anni in Botte Grande
Temperatura di servizio: 18°-20°C
Decantazione: Da Bere Subito - 20 Anni
Calice: Ballon
Allergeni: Contiene Solfiti
Gradazione alcolica: 14 %

Note degustative:

Colorato di un bellissimo rosso granato chiaro tipico del nebbiolo, il Barolo Rocche dell’Annunziata Vigna Rocchette del Cavalier Lorenzo Accomasso al naso regala i suoi profumi di complessi e variegati di ciliegia, cedro, tabacco, erbe essiccate e liquirizia. Un Barolo dal gusto classico, rustico e nerboruto come solo i grandi Baroli sanno essere. Il finale è lunghissimo su note di frutta rossa e fiori secchi.

Perché ci piace:

Parlando di Lorenzo Accomasso si evoca subito alla mente uno di quei nomi del mondo del vino italiano che di vendemmia in vendemmia si sono ritagliati un posto tra i grandi dell’enologia nazionale. La sua cantina, che regala vini di straordinaria eleganza e struttura, è uno di quei luoghi al limite del sacro per gli appassionati dei suoi grandi rossi. Tante vendemmie alle spalle per questo produttore piemontese, vendemmie in cui le vigne sono state curate con attenzione per dare vita ad una delle declinazioni più blasonate e tradizionali delle Langhe piemontesi. Le Langhe sono quello straordinario territorio, dichiarato patrimonio paesaggistico UNESCO, in cui nascono grandi vini piemontesi a base di nebbiolo (e non solo). Terreni meravigliosi non solo allo sguardo, ma anche per la produzione di vini. E proprio da uno di questi nasce questo Barolo “Rocche dell’Annunziata” Vigna Rocchette che porta nel nome il richiamo al vigneto da cui proviene e addirittura alla sua sottozona. Rocche dell’Annunziata si è rivelato infatti negli uno dei migliori vigneti di La Morra, capace di regalare vini dal profilo complesso e capaci di superare perfettamente la prova del tempo. Il vigneto accoglie vigne di circa 40 anni di età allevate nel pieno rispetto della natura, con attenzione e cura così da arrivare alla raccolta di uve sane e ricche. Il vino nasce da fermentazioni con lieviti indigeni e lunghe macerazioni e grazie a queste invecchia lentamente in cantina, sostando per 5 anni in botte grande (uno in più rispetto agli altri produttori) e poi almeno 18 mesi in bottiglia. Un vino maestoso, che rispecchia meravigliosamente tutta la storia e la tradizione di questa parte di Piemonte capace di regalare vini di questo fattura. Assaggiare questo vino è un’esperienza quasi mistica, un sorso che riempie i sensi e che non sarà facile da dimenticare.

Abbinamenti

Splendido in abbianamento con grandi piatti di selvaggina e carni rosse in umido, stracotti e brasati. Si sposa bene anche a formaggi lungamente stagionati

Recensioni e valutazioni

Il produttore

Accomasso Lorenzo
pagina produttore