Antinori Castello della Sala – Cervaro della Sala – Umbria IGT – 2019 – Vino Bianco

Vino Bianco
Sapore: Pesca Gialla, Susina Gialla, Mela Matura, Albicocca, Vaniglia, Minerale, Fiori Gialli Secchi
Vitigni: Chardonnay 92% | Grechetto 8%
Gradazione: 14 %
Formato: 0,75 L

45.25

Esaurito

umbria
Spedizioni gratuite Spedizioni gratuite in Italia per ordini superiori a 150€
Pagamenti sicuri Pagamenti sicuri al 100%
Spedizioni gratuite Consegna veloce in 24/48 ore
Servizio clienti Servizio clienti +39 0575 52 70 87

Scheda tecnica

Produttore: Antinori
Denominazione: Umbria IGT
Paese: italia
Regione: Umbria
Formato: 0,75 L
Vitigni: Chardonnay 92% | Grechetto 8%
Da agricoltura: Tradizionale
Sapore: Pesca Gialla, Susina Gialla, Mela Matura, Albicocca, Vaniglia, Minerale, Fiori Gialli Secchi
Affinamento: 5 Mesi in Barrique
Temperatura di servizio: 10°-12°C
Decantazione: Da Bere Subito - 10 Anni
Calice: Calice Ampio
Allergeni: Contiene Solfiti
Gradazione alcolica: 14 %

Note degustative:

Cervaro della Sala nela calice è giallo paglierino intenso con riflessi tendenti al dorato. Al naso il profumo è intenso e affascinante. Toni fruttati di pesca e susina gialle, mela matura, albicocca. Emerge poi un tocco di vaniglia, agrumi e spezie dolci, accenni minerali e fiori gialli secchi. Intensa verso la fine la nota burrosa e di frutta secca. Al palato è ricco e corposo, dalla trama setosa e equilibrata. Finale quasi salato, pieno di energia, persistente e lunghissimo. Uno di quei vini da acquolina in bocca.

Perché ci piace:

Tra i vini bianchi più famosi al mondo il Cervaro della Sala nasce nella tenuta Castello della Sala dei Marchesi Antinori posta in Umbria a 18 chilometri da Orvieto. Attenta selezione di Chardonnay e Grechetto il Cervaro è un bianco di grande espressione e carattere, perfetto per accompagnare occasioni speciali. Dai vigneti che circondano la cantina stessa vengono selezionate solamente le migliori uve che vengono fermentate separatamente. Lo chardonnay fermenta ed affina in barrique per 5 mesi mentre il grechetto svolge questo processo in acciaio. Il vino riposa poi per 10 mesi in bottiglia prima della messa in commercio. Cervaro della Sala è uno di quei vini iconici che ha portato ai massimi livelli la categoria dei bianchi affinati in barrique. Fortemente legato al nome degli Antinori questo vino è uno dei biglietti da visita perfetti per tutta la produzione di questa storica famiglia del vino. Cervaro della Sala è uno di quei vini che non può mancare tra gli assaggi degli appassionati di tutto il mondo

Abbinamenti

Cervaro della Sala si abbina a piatti caldi di pesce, primi piatti con sughi di verdure, risotti ai funghi e tartufi.

Recensioni e valutazioni

Il produttore

Quella dei Marchesi Antinori è senza dubbio una della famiglie storiche dell’enologia italiana. 26 generazioni che dal 1385 quando Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell’Arte Fiorentina dei Vinattieri si sono succedute alla guida della famiglia. Oggi è il Marchese Piero Antinori a dirigere le attività coadiuvato dalle tre figlie Albiera, Allegra e Alessia. Veri e propri pionieri della valorizzazione del sangiovese nei secoli, innovatori e allo stesso tempo custodi della tradizione, gli Antinori dalle prime tenute in Toscana e Umbria si sono espansi con molti altri possedimenti sia in Italia che in altre aree vitivinicole del mondo. Un segno questo di grande passione e intuizione, andando a posizionarsi nelle aree maggiormente vocate per la produzione e portando un po’ della tradizione toscana in questi luoghi anche molto lontani rispetto alla terra del sangiovese. I vini dei Marchesi Antinori sono conosciuti in tutto il mondo per l’altissima qualità dei loro vini. Basti solo pensare ad alcuni nomi come Solaia, Tignanello, Guado al Tasso e Cervaro della Sala che sono diventati dei veri e propri “must have” per gli appassionati. Ma oltre al vino anche alcune delle cantine, grazie alla loro strutture d’avanguardia, sono diventate veri e propri luoghi di culto, sia per gli eno-appassionati che per chi più del vino apprezza proprio l’architettura. Basti pensare alla Tenuta Antinori nel Chianti Classico, centro operativo del gruppo Antinori a San Casciano Val di Pesa. Una struttura futuristica perfettamente integrata tra le dolci colline toscane che è entrata nella Toscana Wine Architecture, un circuito che riunisce cantine d’autore e di design progettate da grandi architetti contemporanei. Anche in questo contesto così innovativo c’è però sempre uno sguardo al passato e alla tradizione. Infatti all’interno della struttura è presente un museo di arte tradizionale toscana legata all’arte vinicola e l’Antinori Art Project, che dal 2012 raccoglie e valorizza alcuni dei protagonisti della scena artistica contemporanea internazionale. I vini della famiglia Antinori sono senza ombra di dubbio tra le etichette più conosciute e ricercate al mondo. Tutti i nomi che abbiamo precedentemente elencato si trovano ai vertici per qualità e fama, senza dimenticare le produzioni di Brunello di Montalcino e Chianti Classico, che ovviamente sono capisaldi delle rispettive denominazioni. Marchesi Antinori è sinonimo di storia e memoria della tradizione, ma anche innovazione e progresso, sempre alla ricerca di nuove sfide e sempre maggiore qualità.