Segnaposto
Ciacci Piccolomini d’Aragona – Brunello di Montalcino Pianrosso – Brunello di Montalcino DOCG – 2010 – Vino Rosso

Ciacci Piccolomini d’Aragona – Brunello di Montalcino Pianrosso – Brunello di Montalcino DOCG – 2010 – Vino Rosso

Vino Rosso
Sapore: Prugna in Confettura, Amarena Sotto Spirito, Violetta Essiccata, Liquirizia, Cacao Amaro, Vaniglia, Legno di Rovere
Vitigni: Sangiovese 100%
Gradazione: 14,5 %
Formato: 5 L

370.00

1 disponibili

toscana
Spedizioni gratuite Spedizioni gratuite in Italia per ordini superiori a 150€
Pagamenti sicuri Pagamenti sicuri al 100%
Spedizioni gratuite Consegna veloce in 24/48 ore
Servizio clienti Servizio clienti +39 0575 52 70 87

Scheda tecnica

Denominazione: Brunello di Montalcino DOCG
Paese: italia
Regione: Toscana
Formato: 5 L
Vitigni: Sangiovese 100%
Da agricoltura: Tradizionale
Sapore: Prugna in Confettura, Amarena Sotto Spirito, Violetta Essiccata, Liquirizia, Cacao Amaro, Vaniglia, Legno di Rovere
Affinamento: 3 Anni Minimo in Botte di Rovere
Temperatura di servizio: 18°-20°C
Decantazione: Da Bere Subito - 15 Anni
Calice: Ballon
Allergeni: Contiene Solfiti
Gradazione alcolica: 14,5 %

Note degustative:

Il Brunello di Montalcino Pianrosso Ciacci Piccolomini D’Aragona colora il calice di un rosso granato intenso e luminoso. Emergono profumi di prugna in confettura e amarene sotto spirito, violetta essiccata, note di liquirizia, cacao amaro, sentori delicati di vaniglia e legno di rovere. All’assaggio rivela grande corpo, con una percezione di ottima morbidezza e rotondità al palato. Tannini fini ed eleganti e una buona spalla acida sono perfettamente equilibrate in un sorso fine ed elegante. Finale intenso di frutta e legno di grande persistenza.

Perché ci piace:

Uno splendido Cru che gode di uno dei panorami più suggestivi al mondo, quello della Val D’Orcia che è uno dei Patrimoni Mondiali dell’Unesco, per un Brunello di Montalcino che rappresenta il perfetto connubio tra tradizione e innovazione. La cantina Ciacci Piccolomini D’Aragona produce a Montalcino il suo Brunello Pianrosso dai suoi vocati vigneti che sono il regno del sangiovese grosso, clone tipico dell’area ilcinese, coltivati con grande dedizione e certosina cura. 11 ettari circa capaci di dare uve di grande qualità anche nelle annate più difficoltose. Per questo Brunello di Montalcino DOCG le migliori uve, selezionate minuziosamente durante la vendemmia, giungono in cantina e vengono vinificate in serbatoi di acciaio e in vasche di cemento vetrificate a temperature controllate. Una volta concluse sia la fermentazione alcolica che quella malolattica il vino affina per un periodo superiore ai 3 anni in botti di rovere di Slavonia di misure comprese tra i 20 e i 62 hl, con un riposo finale in bottiglia per almeno 8 mesi prima della messa in commercio. Viene così prodotto uno straordinario Brunello di Montalcino, fine ed equilibrato nei suoi profumi che richiamano la tradizione dei grandi Brunelli di quel leggendario territorio enologico che è Montalcino, premiato nell’annata 2015 con i 100/100 dal famoso critico James Suckling. Il compagno perfetto per valorizzare piatti a base di selvaggina, da assaggiare in una serata speciale.

Abbinamenti

Il Brunello di Montalcino Pianrosso Ciacci Piccolomini D'Aragona si abbina splendidamente a primi piatti con sughi di carne rossa o selvaggina, secondi di selvaggina da piuma o pelo, brasati e stracotti di carni rosse e formaggi lungamente stagionati.

Recensioni e valutazioni

Il produttore

Ciacci Piccolomini D'Aragona
pagina produttore
Incastonata tra le colline di Montancino, a due passi dall’Abbazia di Sant’Antino e dal Fiume Orcia sorge la Tenuta Ciacci Piccolomini D’Aragona che si sviluppa su un terreno di 220 ettari, di cui 55 circa dedicati ai vigneti e 40 agli oliveti. Le origini della tenuta risalgono addirittura al ‘600 circa ed oggi, dopo la fine del casato dei Conti Ciacci Piccolomini D’Aragona la proprietà è in mano alla famiglia Bianchini, che con l’allora fattore Giuseppe Bianchini ereditò la proprietà nel 1985. Sono i suoi figli Paolo e Lucia a portare avanti l’azienda con una produzione rispettosa della tradizione ed un occhio sempre puntato verso l’innovazione e il futuro. Il sangiovese grosso è il padrone indiscusso delle vigne della tenuta occupandone ma maggior parte dei vigneti ed è stato selezionato attentamente dalle vigne più vecchie. Con questa selezione si sono ottenute viti in grado di regalare un grappolo spargolo e dagli acini con una buccia spessa, capaci di regalare ottima qualità ai vini anche nella annate molto difficili. La proprietà si dispone principalmente in due cantine: lo storico Palazzo Piccolomini è la memoria storica della tenuta e il cuore della tradizione, quello della produzione è invece la più recente cantina Molinello, oggi sede ufficiale della tenuta, una struttura completamente interrata dove avviene la vera e propria produzione delle etichette della proprietà oltre ad ospitare gli uffici amministrativi. Quelle di Ciacci Piccolomini D’Aragona sono etichette che grazie al perfetto connubio tra innovazione e tradizione, ad un attento lavoro sia in vigna che in cantina e ad una continua ricerca ed evoluzione delle migliori tecnologie per i processi di vinificazione, sono estremamente apprezzate e si distinguono per stile ed eleganza. Partendo dai tradizionali Rossi e brunelli di Montalcino, per passare alle riserve e ai Cru, fino ad arrivare alle grappe, ogni etichetta prodotta è caratterizzata da un’innata eleganza, dal cuore autenticamente ilcinese e dallo spirito innovativo proiettato verso un futuro che si preannuncia decisamente luminoso.