Ornellaia – Poggio alle Gazze – IGT Toscana Bianco – 2015 – Vino Bianco

Vino Bianco
Sapore: Frutta esotica, Agrumi, Fiori bianchi
Vitigni: Sauvignon Blanc 61% | Viogner 23% | Vermentino 14% | Petit Manseng 2%
Gradazione: 13,5 %
Formato: 0,75 L

39.50

Esaurito

toscana
Spedizioni gratuite Spedizioni gratuite in Italia per ordini superiori a 150€
Pagamenti sicuri Pagamenti sicuri al 100%
Spedizioni gratuite Consegna veloce in 24/48 ore
Servizio clienti Servizio clienti +39 0575 52 70 87

Scheda tecnica

Produttore: Ornellaia
Denominazione: IGT Toscana Bianco
Paese: italia
Regione: Toscana
Formato: 0,75 L
Vitigni: Sauvignon Blanc 61% | Viogner 23% | Vermentino 14% | Petit Manseng 2%
Da agricoltura: Tradizionale Sostenibile
Sapore: Frutta esotica, Agrumi, Fiori bianchi
Affinamento: 12 mesi bottiglia
Temperatura di servizio: 10° - 12° C
Decantazione: Da Bere Subito
Calice: Calice Ampio Vini Bianchi
Allergeni: Contiene Solfiti
Gradazione alcolica: 13,5 %

Note degustative:

Poggio alle Gazze 2015 di Tenuta dell’Ornellaia è brillante con il suo giallo paglierino di buona intesità. Il naso rimanda decisamente alla frutta esotica, con note agrumate di lime e fruttate di fiori bianchi. Vino di buon corpo, sorso polposo dalla freschezza succosa e decisa sapidità, per un assaggio di grande piacevolezza. Finale lungo con decisi rimandi fruttati.

Perché ci piace:

Poggio alle Gazze 2015 è un vino bianco di grande struttura e un carattere tipicamente mediterraneo, prodotto da Tenuta dell’Ornellaia con un blend di 4 vitigni a bacca bianca tra cui il sauvignon blanc è quello che fa la parte del leone, con il 61% del totale. Concorrono poi il viogner con il 23%, il vermentino presente al 14% e un piccolissimo 2% di petit manseng. Solamente i migliori grappoli, attentamente selezionati, vengono utilizzati per la produzione dei mosti che vengono fati fermentare il barrique sia nuove che usate, acciaio e vasche di cemento per dare grande complessità e riuscire a gestire al meglio i tratti tipici di ognuno dei diversi vitigni. Il vino resta in contatto con le fecce fini per 6 mesi con ripetuti batônnage, prima di riposare per un anno in bottiglia. Così Poggio alle Gazze si dimostra un bianco di assoluta qualità, una sfida decisamente vinta da Tenuta dell’Ornellaia anche per la produzione di vini bianchi che non hanno nulla da invidiare ai mitici rossi della cantina.

Abbinamenti

Estremamente eclettico durante il pasto, si abbina bene a piatti a base di verdure, pesce, uova e carni bianche. Ottimo anche per l'aperitivo.

Recensioni e valutazioni

Il produttore

Ornellaia
pagina produttore
Qualità. È questa la parola chiave di Tenuta dell’Ornellaia. Qualità che troviamo in ogni minimo aspetto della produzione enologica di questa importante cantina della zona di Bolgheri. A pochi chilometri dalla costa toscana, la tenuta viene fondata nel 1981 dai marchesi Antinori che vedranno qui nel 1985 la vendemmia di quella che sarà la prima annata di “Ornellaia” commercializzata nel 1988. Con l’ingresso in azienda dell’enologo Michael Rolland vedranno la luce nel corso degli anni ’90 altre due etichette simbolo della tenuta: “Le Volte” e “Le Serre Nuove”. Nei primi anni 2000 Robert Mondavi, grande produttore di vino californiano, acquista la totalità della tenuta, cedendone poi il 50% alla famiglia dei Marchesi De’ Frescobaldi, che nel 2005 rileveranno la restante quota della tenuta di cui sono tutt’ora proprietari. La tenuta, che conta circa 100 ettari di vigne di proprietà, è incastonata ai piedi delle colline di Bolgheri, che la proteggono dai freddi venti invernali, e a pochi chilometri dalla costa, la cui brezza marina accarezza le vigne nei caldi mesi estivi. Ogni momento della produzione di questa cantina è focalizzato sulla ricerca della qualità, della perfetta espressione del terroir. Solo i grappoli più preziosi ed equilibrati sono attentamente selezionati e lavorati distintamente in base al cru di provenienza. Dopo un riposo di minimo un anno in barriques di primo e secondo passaggio i vini vengono assemblati, per poi sostare ancora in barriques fino all’imbottigliamento finale. Dal 2006 la cantina collabora con famosi artisti contemporanei per la produzione della ricercatissima “Vendemmia d’Artista” che prevede la produzione di un’etichetta in serie limitata del vino di punta Ornellaia disegnata da questi grandi artisti. È così che vengono creati gli apprezzatissimi vini di Tenuta dell’Ornellaia, marchio di esperienza, territorio ed eccellenza con pochi paragoni al mondo.